Salute ~ Ambiente Sport ~ Società Beni culturali ~ Patrimoni edilizi Imprese ~ Economia Scuola ~ Università Turismo ~ Enogastronomia Virtual Poleis
 
  |Home|  
 


Il network umbro The First Brick al Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali 2010 di Ferrara

Si terrà al quartiere fieristico FerraraFiere, dal 24 al 27 marzo 2010: evento unico nel suo genere – giunto alla XVII edizione - e punto di riferimento per gli operatori del settore. Il gruppo dell’Ing. Agneloni sarà presente come tutti gli anni

Da mercoledì 24 a sabato 27 marzo 2010 il quartiere fieristico di Ferrara ospiterà la XVII edizione di Restauro – Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali ed Ambientali, un evento unico nel suo genere e punto di riferimento per gli operatori del settore.
Il Salone ospiterà 280 espositori (produttori di materiali e tecnologie, allestimenti museali, servizi e software, centri di restauro, fondazioni bancarie e non, università, enti pubblici) e per quattro giorni offrirà un intenso calendario di convegni ed incontri tecnici che toccheranno ogni ambito legato al restauro e alla conservazione del patrimonio storico- artistico.

Il Mibac rappresenta il maggior promotore di restauri in Italia, ed ha scelto Restauro per diffondere e promuovere le sue attività, attraverso la partecipazione dei suoi Istituti più prestigiosi, proprio in virtù dell’importanza e del prestigio che il Salone ha raggiunto a livello nazionale e internazionale.
La tutela del patrimonio è voce importante del nuovo made in Italy ed ha evidenti positive ricadute sul turismo culturale, sulla tecnologia e in generale sull’economia italiana. Si spiega anche così l’attiva partecipazione dell’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero, nel suo intento primario di incentivare l’internazionalizzazione delle imprese del settore e diffondere la filosofia, di scuola italiana, del restauro conservativo. A Restauro l’ICE si farà promotore di eventi che faranno conoscere al pubblico i numerosi interventi eccellenti promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso l’ICE. Fra questi, ricordiamo il restauro della Porta di Pietro il Grande a San Pietroburgo ed il restauro della Torre dell’Orologio a Istanbul.

Tra le PRIME ANTICIPAZIONI dei contenuti dell’edizione 2010.
Il riconoscimento dei Musei “di Qualità”: Spazio IBC

Fra i principali argomenti che saranno trattati, l’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna si incaricherà di far conoscere i risultati dell’intenso lavoro di qualificazione del sistema museale regionale che ha portato a riconoscere, ad oggi, 109 Musei “di qualità”, che rispettano i requisiti previsti dalla Regione per la conquista dell’ambita qualifica e che potranno fregiarsi di un logo specifico. La Regione Emilia-Romagna, con la Lombardia, è l’unica regione italiana ad aver dato finora attuazione concreta al processo di riconoscimento dei musei. L’incontro di Ferrara rappresenta pertanto un’ottima occasione, per gli amministratori di altre regioni, per condividere esperienze.
Sempre affrontando le tematiche museali, l’IBC organizza il convegno Oltre il gradino– Godimento dei beni culturali e disabilità. Il convegno intende coniugare la disabilità ed i beni culturali oltre la diffusa concezione che costringe questo rapporto al superamento di una barriera, sia essa architettonica, percettiva o sensoriale. Grazie all’apporto di referenti del mondo delle associazioni, esperti delle istituzioni culturali e della legislazione inclusiva e della pedagogia speciale si proporrà l’offerta di un godimento dei beni culturali maturato sull’articolato mondo delle persone con disabilità. Una chiave per tutti per accedere ad una migliore comprensione del nostro, di tutti, patrimonio culturale.

Conservare il Novecento – I Manifesti: Convegno
L’IBC prosegue il cammino di riflessione sulla conservazione della documentazione moderna, iniziato nel 2000. Il convegno dell’edizione 2010 di Restauro focalizza l’attenzione sui manifesti, che presentano problemi peculiari di conservazione indotti sia dai diversi tipi di supporti, sia dai vari formati, dalle locandine ai cartelloni di grandi dimensioni. D’altro canto, proprio alla funzione originaria dell’esposizione al pubblico sono correlate le problematiche di precarietà conservativa. Nel convegno, oltre alle riflessioni sulle problematiche di conservazione e casi di restauro, saranno presentate anche relazioni su speciali e cospicue raccolte di rilevante interesse storico ed artistico.
Tantissimi altri argomenti saranno oggetto di approfondimento attraverso mostre, convegni e dibattiti, in un iter conoscitivo che dall’archeologia arriva sino all’arte contemporanea e al web e toccherà le tematiche più diverse: dai più importanti lavori di restauro alle più recenti novità in materia di innovazioni tecnologiche, dal restauro dell’architettura moderna alla tutela del paesaggio urbano.
I NUMERI DEL 2009
16.000 metri quadrati occupati in 6 padiglioni moderni e funzionali; 278 espositori - 29.062 visitatori, 12 delegazioni ufficiali con 74 delegati esteri. 40 Convegni internazionali, 110 incontri tecnici organizzati dagli Espositori e 12 mostre tematiche.
La manifestazione è patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero degli Affari Esteri e si svolge in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e l’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna.

SCHEDA TECNICA
SETTORI MERCEOLOGICI RAPPRESENTATI

restauro beni artistici e storici, restauro archeologico, restauro conservativo e di consolidamento, prodotti e materiali per il restauro, attrezzature e servizi di rilevamento, servizi di diagnostica, macchine e attrezzature per il restauro, tecnologie, strumentazioni di precisione e apparecchiature per il restauro, disinfezione, disinfestazione, sterilizzazione, trattamenti antitarlo, sicurezza e impiantistica, pulizia e ripristino di superfici allontanamento volatili, illuminotecnica per l’arte e l’architettura, multimedia e software, istituti ed enti di formazione professionale, associazioni, enti pubblici e privati, istituti di credito e fondazioni per l’arte, centri di ricerca e catalogazione ambiente, tutela e recupero, turismo culturale, musei, gallerie, biblioteche, archivi, sistemi museali, servizi, editoria

Data: 24 - 27 marzo 2010 - Orario: 9.30 -18.30
Biglietto d’ingresso: Euro 10 - Ridotto per gruppi di studio: Euro 5
Ente Organizzatore: BOLOGNAFIERE
Sede: Quartiere Fieristico di Ferrara
Via della Fiera n°11 - 44100 Ferrara
Segreteria Organizzativa ed Ufficio Stampa: ACROPOLI srl
Tel: 051/6646832 - fax: 051/864313 info@salonedelrestauro.com
Per ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti: www.salonedelrestauro.com